Link utili per l'Italia: siti web informativi e social media sull'Italia

Di seguito puoi trovare elenchi di collegamenti a siti Web e social media sulla vita in Italia per tutti, in particolare migranti e rifugiati. Tutte queste informazioni sull'Italia coprono l'intero paese su molteplici aspetti come viaggi, asilo, alloggio, istruzione, assistenza sanitaria, occupazione, denaro e aiuti.

Link utili per l'Italia, siti web informativi e social media sull'Italia

Database di informazioni sull'asilo AIDA 
analisi dell'asilo in Italia 

W2eu.info - Benvenuti in Europa Informazioni sull'Italia in Inglese in Arabo , in Farsi in Tigrino (breve versione Tigrinya) e in Francese
informazioni indipendenti per rifugiati e migranti che arrivano in Europa.

Guida "Benvenuti in Italia" (aprile 2017)

Una guida informativa per rifugiati e migranti (aprile 2017) 

Guida Italia 2016 FA pdf (Farsi)
Guida Italia 2017 IT pdf (italiano)
Guida Italia 2017 AR pdf (arabo)
Guide Italy 2017 EN pdf (inglese)
Guida Italia 2017 FR pdf (francese)

Programma Rights in Exile

L'elenco dei fornitori di assistenza legale pro bono è un elenco di organizzazioni, avvocati e altri che sono in grado di assistere i rifugiati gratuitamente in questioni legali e di garantire i diritti dei rifugiati. Questo elenco può anche essere utile ai fornitori legali che raccolgono e discutono casi in altre parti del mondo per informazioni sul paese di origine, lo sviluppo del caso e altri aiuti.

http://www.refugeelegalaidinformation.org/italy-pro-bono-directory  

http://www.sprar.it/wp-content/uploads/2016/06/Guida_pratica_per_titolari_di_protezione.pdf 

InfoMigranti è un sito di notizie e informazioni per migranti per contrastare la disinformazione in ogni punto del loro viaggio: nel loro paese di origine, lungo il percorso, o nei luoghi in cui sperano di iniziare una nuova vita. InfoMigrants è disponibile in tre lingue: francese, arabo e inglese. C'è consenso su un'idea, tuttavia: i migranti hanno bisogno di informazioni verificate ed equilibrate, a cui spesso è difficile accedere durante il loro viaggio. Anche prima di lasciare le loro case, i migranti sono esposti a una proliferazione di informazioni scarse e inaffidabili. Gli studi dimostrano che la maggior parte dei migranti riceve la maggior parte delle informazioni da trafficanti di esseri umani e trafficanti, che cercano di ingannarli e manipolarli. InfoMigrants è una collaborazione guidata da tre principali fonti mediatiche europee: France Médias Monde (France 24, Radio France International, Monte Carlo Doualiya), l'emittente pubblica tedesca Deutsche Welle e l'agenzia di stampa italiana ANSA. InfoMigrants è cofinanziato dall'Unione Europea.

In inglese, francese, farsi e arabo http://www.infomigrants.net 

Campagna LasciateCIEntrare

La campagna è nata nel 2011 per contrastare una circolare del Ministero dell'Interno che vieta l'accesso agli organi di stampa nei CIE (Centri di identificazione ed esumazione) e CARA (Centri di accoglienza per richiedenti asilo): appello al diritto / dovere di esercitare l'art. 21 della Costituzione, ovvero la libertà di stampa, LetCIEntrare ha ottenuto l'abrogazione della circolare ed ora si batte per la chiusura del CIE, l'abolizione della detenzione amministrativa e la revisione dell'immigrazione.
https://www.lasciatecientrare.it

Collegamenti Italia, sanità, assicurazione sanitaria, medici, cliniche, salute mentale, igiene, ospedali

Accesso al servizio sanitario

I cittadini stranieri regolarmente residenti in Italia possono accedere alle strutture del Servizio Sanitario Nazionale (SSN) con modalità differenti a seconda del motivo del soggiorno. I cittadini stranieri titolari di regolare permesso di soggiorno possono iscriversi al SSN rivolgendosi alla ASL del Comune di residenza, o se non ancora residenti, dell'effettivo domicilio indicato nel permesso di soggiorno. L'assistenza sanitaria è estesa ai familiari regolarmente residenti in Italia. 

Alcune regioni, infatti, non riconoscono i diritti sanciti dalla legge: come la tutela del minore, l'esenzione dal biglietto per gli STP, o la possibilità di iscrizione volontaria alla Ssn. Decreto Legislativo 142 del 2015 sull'accoglienza e l'asilo, in base al quale le persone che chiedono protezione fino al ricevimento dei documenti devono accedere al servizio sanitario attraverso la procedura STP. 'Probabilmente la persona che ha scritto la regola non ha voluto creare buchi, ma questo ha aumentato la confusione, il richiedente asilo non può essere paragonato a un irregolare, perché è dentro un processo di inclusione che può fallire, ma fintanto che fallisce va protetto.

Disturbo da stress post-traumatico (PTSD)

La legislazione prevede che l'accesso alle cure sia protetto attraverso il ricorso a interpreti e mediatori. Ma finora ci sono pochi professionisti formati, perché il tema dei disturbi psicologici, cognitivi e comportamentali dei migranti è ancora sottovalutato. Diverse organizzazioni internazionali, nell'ultimo periodo, hanno ripetutamente lanciato un'allerta sulle ferite invisibili di chi arriva dopo aver superato un estenuante viaggio e aver subito ogni forma di abuso e tortura. Medici senza frontiere ha denunciato questa situazione nel loro rapporto “Traumas Ignored”, ma anche Medu (Human Rights Officers) ha fatto lo stesso nel dossier “Exodus”.

“Tutti i rifugiati devono essere considerati soggetti potenzialmente vulnerabili, dal momento che l'esilio lo è

di per sé un'esperienza traumatica. La particolare vulnerabilità e la sofferenza del bagaglio

trasportato da ogni rifugiato, non si traduce però necessariamente e automaticamente in disturbi psicopatologici. Le vittime di RTP di tortura, stupro, abusi o traumi estremi di altra natura (prigioni prolungate in isolamento e / o condizioni disumane e degradanti, naufragi, testimoni di morti violente, ecc.) Possono avere quadri psicopatologici post-operatori, latenti o sub-clinici. Questo tipo di rifugiati deve essere considerato altamente vulnerabile e devono quindi essere intraprese azioni e procedure specifiche volte alla diagnosi precoce di queste persone ", si legge nel Linee guida per la programmazione degli interventi di assistenza e riabilitazione e per il trattamento dei disturbi psicologici dei titolari dello status di rifugiato e dello status di protezione sussidiaria che hanno subito torture, stupri o altre forme di violenza psicologica, fisica o sessuale. http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pubblicazioni_2599_allegato.pdf 

Il decreto ministeriale del 3 aprile 2017 che adotta le Linee Guida in materia di assistenza, riabilitazione e cura dei disturbi mentali dei rifugiati e delle persone che hanno subito torture, stupri o altre forme gravi di violenza psicologica, fisica o sessuale, compresa l'eventuale formazione e aggiornamento programmi specifici per il personale sanitario, ai sensi dell'articolo 27 comma 1 bis del D.Lgs. n. 18/2014. 

Sulla salute mentale dei rifugiati: un nuovo piano per accoglierli http://www.sprar.it/wp-content/uploads/2017/02/06-Quaderno-SC-Salute-mentale-rifugiati.pdf 

Roberto Beneduce è uno dei più importanti rappresentanti dell'etnopsichiatria in Italia. Il suo centro Frantz Fanon http://associazionefanon.it/ ha un'associazione e un centro per la salute psicologica. É situato in  via San Francesco d'Assisi 3, a Torino e offerte psicoterapia e sostegno psicosociale per immigrati, rifugiati e vittime di torture. 

Esiste una terapia chiamata desensibilizzazione e ritrattamento del movimento oculare http://emdr.it In Italia si pratica qui:

Emergenza ONG italiane in Italia

Nel 2006 EMERGENCY ha aperto un Ambulatorio a Palermo, Sicilia, garantire assistenza sanitaria gratuita ai migranti - con o senza permesso di soggiorno - ea chiunque ne abbia bisogno. Sono anche Ambulatorio a Marghera, vicino a Venezia; nel luglio 2013 con il Clinica Polistena (Regione Calabria, Italia meridionale); e nel 2015 con il Clinica Castel Volturno e Clinica di Napoli (Regione Campania, Sud Italia). 

Assistono anche i migranti vulnerabili che non possono accedere al servizio pubblico Punto informativo a Sassari, che ora offre anche servizi come Ambulatorio

Loro hanno anche cliniche mobili per portare assistenza direttamente dove serve. 

Un team di medici e mediatori culturali di EMERGENCY è lavorare in Sicilia dall'estate 2013 per garantire assistenza sanitaria di base ai migranti in arrivo a terra. 

Un progetto volto ad offrire consulenza socio-medica su a clinica mobile a Latina da dicembre 2016.

Sede MILANO: Via Santa Croce 19 - 20122 Milano, Italia Tel (+39) 02 881881 Fax (+39) 02 86316336 [email protected]

ROMA: Via dell'Arco del Monte 99 A, 00186 Roma Tel (+39) 06 688151 [email protected]

VENEZIA: Isola della Giudecca 212, 30133 Venezia Tel (+39) 041 877931 [email protected]

Maggiori informazioni sugli infopoint in altre città

http://www.emergency.it/contatti.html 

Italia: welfare e servizio sociale

Le misure di inclusione sociale e sostegno al reddito messe in atto a livello nazionale e locale (dalle amministrazioni regionali e locali), per le persone e le famiglie che non hanno le risorse minime per vivere.

L'assistenza sociale è garantita sotto forma di benefici economici e servizi finanziati dal contribuente, sia a livello nazionale che locale, utilizzando le risorse delle Regioni e degli Enti Locali, al fine di promuovere l'inclusione sociale e il sostegno al reddito in base al principio di solidarietà sociale.

  • Il più importante servizio non contributivo fornito a livello nazionale dall'INPS è il Assegno Sociale (Assegno Sociale).
  • Il reddito minimo garantito dalla cittadinanza (Reddito di Cittadinanza) e pensione minima garantita dalla cittadinanza (Pensione di Cittadinanza) che sostituiscono entrambi il primo  Sostegno al reddito di inclusione (ReI - Reddito d'Inclusione) per combattere la povertà, favorire l'inclusione sociale e il reinserimento lavorativo dei disoccupati. Il diritto è subordinato al reddito del beneficiario (testato sul reddito) e alla ricerca proattiva di lavoro.
  • Si fa inoltre riferimento all'Elenco dei servizi regionali e localies per dare informazioni su integrazione sociale, famiglia e servizi di sostegno al reddito.

 

https://link.springer.com/chapter/10.1007%2F978-1-349-07576-8_7

https://journals.sagepub.com/doi/abs/10.1177/002087286000300301?journalCode=iswa

https://www.pitt.edu/~heinisch/ca_ital.html

https://www.asylumineurope.org/reports/country/italy/content-international-protection/social-welfare

https://www.euronews.com/2019/01/17/what-s-behind-the-newly-approved-italian-welfare-reforms-euronews-answers

http://policyinpractice.co.uk/italys-welfare-system-an-overview/

Collegamenti in Italia, hotel, affitto, acquisto, alloggio, alloggio, alloggio, campi

Accoglienza in Italia

http://www.asylumineurope.org/reports/country/italy/reception-conditions/housing/types-accommodation 
Comunità di Sant'Egidio

La comunità di Sant'Egidio è sempre stata impegnata nell'aiutare i senzatetto e recentemente si è occupata di Mediterranean speranza nell'organizzazione e nell'accoglienza dei rifugiati che passano attraverso i corridoi umanitari e nell'accordo tra loro e il governo e le ONG per ricollocare i rifugiati siriani fuggiti in Libano. La comunità di Sant'Egidio ha preparato guide di diverse città con servizi per le persone bisognose. A questo link ci sono Roma, Padova, Milano, Genova, Barcellona ...

piazza Sant'Egidio, 3

00153 - Roma (Italia)

tel. + 39.06.899.22.34 + 39.06.899.22.34

fax +39.06.580.01.97

[email protected]

https://www.facebook.com/santegidio.org/ 

Mediterranean Hope - progetto delle Chiese Battiste Evangeliche

Il progetto è strutturato in unità strettamente correlate: da un lato, da un lato, dall'altro, sull'informazione e sull'azione politica di denuncia delle violazioni dei diritti umani dei migranti e della mancanza di regole sull'asilo. http://www.mediterraneanhope.com/chi-siamo 

Casa delle Culture

CORSO GIUSEPPE MAZZINI, 7

97018 SCICLI (RG)

[email protected] https://www.facebook.com/casadelleculturemh/ 

Osservatorio sulle migrazioni

VIA LUIGI PIRANDELLO, 9

92010 LAMPEDUSA

[email protected]

Banco traslochi

VIA FIRENZE, 38

00184 ROMA

[email protected]

Accoglienza rifugiati in rete in Italia

https://www.facebook.com/refugeeswelcomeitalia/

Oxfam Italia

È presente in Toscana, accogliendo 239 richiedenti asilo nelle province di Arezzo, Firenze, Livorno e Siena. Dal 2015 Oxfam opera nella Sicilia orientale in partnership con partner e organizzazioni locali per rafforzare le capacità di risposta all'emergenza migranti; supportare i rifugiati ospitati a Catania, Milazzo, Scicli e Siracusa nelle attività legali, psicologiche e sanitarie. 

Offre: 

Assistenza legale

Abitazioni

Apprendimento della lingua italiana 

Movimenti, pagando abbonamento mensile ai mezzi pubblici

Attività sportive e ricreative

Assistenza socio-sanitaria - dall'iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale, alla nomina del medico curante o al supporto socio-psicologico. 

Ristorazione e beni per la prima volta - grazie a una buona spesa nelle aziende in appalto è possibile acquistare cibo e prodotti per l'igiene personale. 

Mediazione linguistica culturale - all'acquisizione di una conoscenza della lingua italiana, costumi e leggi che ne garantiscono l'autonomia. 

Formazione professionale - con corsi di formazione professionale e sostegno al volontariato sul posto di lavoro. 

Monitoraggio, ricerca e valutazione - con raccolta dati per migliorare la qualità dei nostri servizi.

AREZZO - Casa delle culture - Piazza Fanfani 5, 52100, T. 39 342 Tel. +9398569 39 0575 Fax +182481 39 0575

CATANIA, Via Conte Ruggero 99-95129, T. +39 095

FIRENZE, Viale Belfiore 10-50144, T. +39 055 F. +3220895 39

MILAZZO (ME), Via Pico del Pittore 11 - 98057

MILANO, Via Bartolomeo Panizza 7 - 20144, T. +39 342

ROMA, Viale Regina Margherita 302 - 00198, T. +39 06 45653850 

Collegamenti con l'Italia, minori non accompagnati, giovani, bambini

Sono previste misure di protezione per i minori non accompagnati trovati nel paese. Recentemente è cambiata la legge sulla protezione dei minori non accompagnati in Italia. Il Decreto Ufficiale del Ministero dell'Interno del 27 aprile 2017 garantisce ai minori il diritto di essere accolti. Il Fondo nazionale per le politiche ei servizi di asilo (FNPSA) finanzierà i progetti dei Comuni sotto l'egida del Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati (SPRAR).

MSNA - Minori stranieri non accompagnati
http://minoristranierinonaccompagnati.blogspot.it/ 

Italia: protezione per minori e bambini

In Italia non esistono regole che definiscano le età specifiche per bambini, adolescenti e adolescenti. In generale, queste fasce d'età tendono ad essere associate alla carriera scolastica, così come al processo di maturazione fino al raggiungimento della maggiore età, che è definita per legge l'età di 18 anni. Per il percorso scolastico sono state individuate le seguenti fasi: infanzia (Bambini / bambine), che tipicamente va dalla nascita all'età di 10 anni (prima infanzia o “prima” infanzia da 0-6; “seconda” infanzia da 6 a 10 anni) , la pre-adolescenza (ragazzi / ragazze), che va dall'età di 11 anni a 13 anni, e l'adolescenza (in italiano, lo stesso termine, ragazzi / ragazze), che va dall'età di 14 anni fino ai 17 anni Tuttavia, questo schema si conforma solo parzialmente a una definizione di sviluppo psicologico globale.

http://www.protection-of-minors.eu/en/country/IT#answer1

http://www.loc.gov/law/foreign-news/article/italy-protection-of-unaccompanied-foreign-minors/

Per la pagina Facebook puoi controllare qui-

https://hi-in.facebook.com/CCProme

Per la pagina Instagram puoi controllare qui:

https://www.instagram.com/ititaly/

Risorse: Instagram, Facebook, www.loc.gov

Link Italia - Istruzione, Scuola, Università, Iscrizione

Siti web o documenti sull'istruzione, le scuole e le università in questo Paese per le persone che vivono all'estero.

ACCESSO ALL'ISTRUZIONE

La legislazione italiana prevede che tutti i minori, sia italiani che stranieri, abbiano il diritto e l'obbligo fino all'età di 16 anni di partecipare al sistema educativo nazionale. Ai sensi della DL 142/2015, i minori richiedenti asilo non accompagnati e i figli di richiedenti asilo esercitano tali diritti e sono ammessi anche ai corsi di lingua italiana.1 Il DL 142/2015 fa riferimento all'art. 38 del Testo Unico sull'immigrazione, che prevede che i minori stranieri presenti sul territorio italiano siano soggetti alla scuola dell'obbligo, sottolineando che ai minori stranieri si applicano tutte le disposizioni in materia di diritto allo studio e di accesso ai servizi scolastici anche. 

http://www.asylumineurope.org/reports/country/italy/reception-conditions/employment-education/access-education

UNIVERSITÀ PER I RIFUGIATI

Università di Bologna

Un progetto promosso dall'Università di Bologna e dal Comune di Bologna per l'integrazione degli studenti rifugiati all'università

http://www.unibo.it/en/services-and-opportunities/study-grants-and-subsidies/exemptions-and-incentives/unibo-for-refugees

Università di Venezia

L'Università di Venezia assegna 3 borse di studio a studenti sia laureati che post-laurea classificati come rifugiati politici. I candidati idonei saranno esentati dalle tasse universitarie, nonché dalla tassa minima e dalla tassa regionale.

http://www.european-funding-guide.eu/other-financial-assistance/10619-economic-facilities-refugees-students

Università L'Orientale di Napoli

Gli studenti titolari di 'asilo politico' o 'protezione sussidiaria' avranno diritto all'esenzione da tasse e contributi universitari, fino ad un massimo di 12 (dodici) beneficiari per anno accademico

http://www.unior.it/didattica/14192/2/welcome-student-refugees-program.html

Università di Torino

100 borse di studio per studenti rifugiati o con protezione internazionale (aa 2017-2018)

https://en.unito.it/news/100-scholarships-students-refugees-or-international-protection-ay-2017-2018

ITALIANO PER STRANIERI NELLE SCUOLE PUBBLICHE E NELL'APPRENDIMENTO PERMANENTE

L'educazione degli adulti in Italia è fornita nei Centri provinciali per l'educazione degli adulti (CPIA), un sistema governativo di scuole con regole speciali (ovvero i corsi sono anche serali, per i lavoratori ...)

Chi può iscriversi ai CPIA: 

  • Adulti, anche stranieri, che non hanno completato la scuola dell'obbligo e che intendono conseguire il titolo di studio finale del primo ciclo di istruzione 
  • Adulti, anche stranieri, in possesso del titolo di studio finale del primo ciclo di istruzione e che intendo conseguire il titolo di studio finale del secondo ciclo di istruzione 
  • Adulti stranieri che intendono iscriversi ai Percorsi Italiani di Alfabetizzazione e Apprendimento 
  • Giovani che abbiano compiuto i 16 anni e che, avendo il titolo di studio finale del primo ciclo di istruzione, dimostrano di non essere in grado di frequentare le lezioni diurne. CPIA Educazione degli adulti 

Le organizzazioni dei CPIA sono richieste alle regioni: per trovare i centri è possibile cercare “CPIA + nome della città” o vedere “IDA + nome della regione”. 

https://eacea.ec.europa.eu/national-policies/eurydice/content/adult-education-and-training-39_en

UN PROGETTO PER STUDENTI CHE AIUTANO I RIFUGIATI 

Durante il loro anno di studio all'estero a Roma, gli studenti hanno la possibilità di porre queste domande direttamente, imparando di più sulla situazione dei rifugiati in Italia e in tutta Europa attraverso attività di apprendimento basato sulla comunità e la collaborazione di Rome Global Gateway con i centri per i rifugiati a Roma. Qui, ci concentriamo sull'esperienza degli studenti che fanno volontariato presso il Joel Nafuma Refugee Center (JNRC)

http://milano.italianostranieri.org/en/post/what-is-the-cpia

https://international.nd.edu/about/news/students-volunteer-with-refugees-while-studying-abroad-in-rome/

Collegamenti in Italia, Milano, informazioni locali, capitali, città e regioni

Milano

Progetto Arca - il primo aiuto, sempre

Gestiscono un hub nella stazione centrale di Milano. Gestiscono un hub mobile formato da mediatori che parlano inglese, francese, arabo e tigrino, che controlla il territorio tra i Bastioni di Porta Venezia e la Stazione Centrale per dare informazioni e primo conforto a coloro che sono appena sbarcati in città e indirizzati alla Stazione Centrale Centrale Aiuto (CASC), che effettua operazioni di registrazione e smistamento nei centri di accoglienza straordinari (CAS) sparsi per la città. 

Il Progetto Arca gestisce anche un progetto SPRAR (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati), in collaborazione con il Comune di Milano all'interno di due strutture comunitarie e alcuni appartamenti, attraverso i Centri di accoglienza straordinari concordati con il Comune e le Prefetture di Lecco, Varese e Milano. 

Tra questi, c'è anche l'ex Hub di Via Sammartini

Indirizzo: Via degli Artigianelli, 6-20159 MILANO 02.66.715.266 [email protected]

https://www.progettoarca.org 

Ambulatorio Medico Popolare

Assistenza sanitaria

Via dei Transiti 28,
Milano
http://www.ambulatoriopopolare.org/
Telefono: 02.26.82.73.43 (solo segreteria telefonica)
E-mail: [email protected]

Organizzazione volontaria che fornisce assistenza sanitaria a tutti.

Aperto il lunedì (15: 30-19: 00) su appuntamento e giovedì (19: 00-21: 00) senza appuntamento

NAGA - Milano

Associazione Volontaria di Assistenza Socio-Sanitaria e per i Diritti di Stranieri e Nomadi

Varie (legale, sanitario, integrazione)

22 Viale Bligny, Milano
http://www.naga.it
tel: + 39/02 / 583.01420
e-mail: [email protected]

Fornisce:

  • Assistenza sanitaria generale e specializzata a migranti privi di documenti a Milano su appuntamento (02 58102599 o visita ufficio)
  • Clinica per migranti regolarizzati (richiedenti asilo, rifugiati) senza appuntamento (i medici sono disponibili dal lunedì al venerdì: 9: 00-12: 00 e 14: 00-17: 00; mercoledì: 19: 30-21: 00)
  • Interventi legali dal lunedì al venerdì, dalle 19:00 alle 21:00. Nessun appuntamento necessario. Info: 02.58102599 o [email protected]
  • Gli ambulatori dell'immigrazione si svolgono ogni martedì e giovedì, dalle 14:00 in poi; e mercoledì dalle 9:00 su appuntamento - esclusivamente. (chiama 02.58102599 o visita l'ufficio)

(Documento che delinea tutti i servizi forniti da NAGA a Milano)

Inglese - https://naga.it/wp-content/uploads/2018/07/CARTA_SERVIZI-EN.pdf

Link Italia, Campania, informazioni locali, capoluoghi, città e regioni

Campania

Napoli

Progetto IARA - Integrazione e Accoglienza per Rifugiati e richiedenti Asilo - del Comune di Napoli

LESS Impresa Sociale Onlus, Corso Garibaldi 261, Napoli, Telefono (+39) 081455270 - fax 08119512796, email: [email protected]. Coordinatrice: dott.ssa Simona Talamo e-mail: [email protected] . Avvocato: dott.ssa Valentina Esposito e-mail: [email protected] 

Progetto Ci prendiamo cura 

We Care nasce per fornire un supporto altamente qualificato per ospitare progetti nel territorio della provincia di Napoli nell'affrontare le problematiche relative traumi psico-fisici e la conseguente vulnerabilità psico-sanitaria dei richiedenti asilo e dei titolari di protezione internazionale. Nell'affrontare le istanze e le esigenze delle strutture ospitanti regionali, il partenariato cerca di costruire un'architettura multilivello tra il sistema socio-sanitario, il 1 ° e il 2 ° sistema di accoglienza dei richiedenti protezione internazionale e comunitaria e dei titolari di riferimento territoriale. Il progetto è realizzato da ASL Napoli 2 Nord, Less IS Onlus, cooperativa sociale Dedalus http://www.lessimpresasociale.it/progetti_13_we_care.html  Sito web http://www.lessimpresasociale.it 

Ristorante Kikana

Ristorante gestito da rifugiati in Via del Parco Margherita 12 / a, Napoli, Italia. Ha una pagina Facebook https://www.facebook.com/kikana.napoli/ . Chiama il 388 889

Caserta

CSA Ex Canapificio Viale Ellittico, 27 - Caserta - tel / fax 0823216332 - [email protected]

http://www.csaexcanapificio.it/Sito_CSA/Le_strade_dellintegrazione.html

Collegamenti Italia, Emilia Romagna, Piemonte, informazioni locali, capoluogo, città e regioni

EMILIA ROMAGNA

Bologna

Cucine Popolari è una mensa che accoglie le persone che beneficiano dei pasti offerti dalle aziende della zona. Le Cucine Popolari si trovano in via Battiferro 2, quartiere Naviglio, in via Sacco 16 San Vitale / San Donato Bologna e in via Ludovico Berti 2, quartiere Porto / Zaragoza. https://www.facebook.com/civibo/  http://www.civibo.it/ 

Ravenna 

https://www.facebook.com/refugeeswelcomeravenna/

Asilo in Europa

Note legali

Bologna
http://www.asiloineuropa.it/
[email protected],
[email protected]

una ONG italiana con sede a Bologna (Italia) e focalizzata sulla protezione dell'asilo nell'UE. I loro obiettivi principali sono promuovere lo sviluppo di una comprensione comune della dimensione europea del diritto in materia di asilo, nonché migliorare lo scambio di informazioni tra le ONG che lavorano in diversi paesi.

Piemonte

Torino

Frantz Fanon http://associazionefanon.it/ ha un'associazione e un centro per la salute psicologica. É situato in  via San Francesco d'Assisi 3, a Torino e offerte psicoterapia e sostegno psicosociale per immigrati, rifugiati e vittime di torture.

Centro presso ex caserma Gorio http://www.aziendasociale.bz.it/en/centro-profughi.asp 

ASGI - Associazione Studi Giuridici Sull'Immigrazione

Note legali

7 Via Gerdil, Torino
www.asgi.it
tel: + 39.0114369158
e-mail: [email protected]; [email protected]

Associazione di studi giuridici di cui fanno parte avvocati, giudici e docenti universitari. Lavorare a stretto contatto in rete e fornire assistenza legale, sensibilizzazione, campagne e denuncia delle condizioni nei centri di detenzione.

Collegamenti in Italia, Veneto, informazioni locali, capitali, città e regioni

Veneto

Casa a colori della Fondazione LaCasa, Padova

Ricerca di alloggi e lavoro

Via del Commissario 42, Padova
http://www.fondazionelacasa.org/progetti/casa-a-colori/
+39 049 680332
tel. 049-715988
E-mail [email protected] [email protected]

Casa a colori è un'area privilegiata per includere, dopo un periodo di formazione, soggetti appartenenti a categorie sociali svantaggiate. Grazie alla capacità di avere un lavoro, possono costruire un progetto di vita e di relazione più solido.

Venezia

Palestra popolare a Rivolta Via F.lli Bandiera 45 Marghera 30175 https://www.facebook.com/palestrapopolarerivolta/ 

Liberalaparola - scuola di italiano per tutti - nessuno è illegale

Situato nella Centro Sociale Rivolta, Via F.lli Bandiera, 45 - Marghera (VE)

Liberalaparola.wordpress.com 

[email protected]

http://rivoltapvc.blogspot.it/p/scuola-libera-la-parola.html 

Tel .: 3492823942 o 3493611063

ParoleInMovimento è nata come una scuola italiana perché la lingua è la prima barriera che un immigrato incontra nel paese di arrivo ma può diventare lo strumento più utile per la piena inclusione. Questa scuola, tuttavia, mira ad andare oltre il semplice insegnamento della lingua italiana e ad essere un luogo di scambio, espressione e socialità.

La scuola si svolge a Ca 'Bembo Liberata e-mail: [email protected], https://www.facebook.com/Li.S.C.Venezia?fref=ts  , : https://twitter.com/liscvenezia Arbitri: Sara Monaci +39 3337645815; Silvia Corsi +39 3356599763

Associazione SOS DIRITTI Venezia https://www.facebook.com/SOS-Diritti-229177650481729 

Ha l'Osservatorio Veneziano contro la discriminazione razziale. L'Osservatorio svolge attività di consulenza e orientamento verso uffici e servizi in grado di gestire le singole situazioni: ASGI, l'Avvocato di Via Mestre, la Cooperativa Global Village e l'Associazione per i Diritti dei Lavoratori - ADL Cobas.

Treviso 

Palestra popolare uragano - palestra gratuita, corsi di boxe https://www.facebook.com/Palestra-Popolare-Hurricane-Treviso-869439436470784/ Si apre martedì

Parlando di mani https://www.facebook.com/OpificioTalkingHands/ tel. + 39340 274 1823

Entrambe le attività sono all'interno del Centro Sociale Django, Via Monterumici, 11 - Treviso

Fuoriclasse - scuola di italiano per il mondo:  via Terraglio 1, Treviso. Il posto è sotto il cavalcavia vicino alla stazione ferroviaria. Arbitro volontario: Antonella Bellero +39 349 463 2006 (call night time) https://www.facebook.com/FUORICLASSEITALIANOPERILMONDO/ 

binario 1: Piazzale Duca d'Aosta 7, Treviso, Italia (sotto il cavalcavia vicino alla stazione ferroviaria) https://www.facebook.com/Binario1tv/ Arbitro: Marco Zabai 39 320 [email protected]

Dormitorio autogestito Caminantes, Treviso

Si tratta di un piccolo rifugio (9 posti dignitosi) che dà ospitalità a casi vulnerabili di senzatetto (in aumento gli stranieri - rifugiati) rispondendo alla mancanza di servizio pubblico in città. I volontari passano intorno alle 8 in stazione e danno un biglietto ai senzatetto che vorrebbero essere ospitati. Alle 9:11 i senzatetto possono recarsi davanti al locale, situato all'interno del Centro Sociale Django, Via Monterumici, XNUMX - Treviso. Non è consentita la cucina personale. https://www.facebook.com/Dormitorio-autogestito-CAMINANTES-607903279315594/ 

Padova

Cucine popolari http://www.cucinepopolari.it/home.html I CEP forniscono vari servizi: mense, docce, lavanderia, distribuzione di abbigliamento, clinica medica, salotti, centro di ascolto, informazioni, orientamento, compagnia, sostegno, accompagnamento familiare e sociale. 

La maggior parte di questi servizi è completamente gratuita; per gli altri è richiesto un piccolo contributo proporzionale alla disponibilità dei candidati. Sono in via Tommaseo 12 Padova, davanti alla stazione dei treni. Gestito da nomi. Tel: 049 875 08 58, Fax: 049 661 093. E-mail: [email protected] Direttore della casa: Gianesello Sr.Lia. 

Orari: dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 8.00, sabato dalle 8.00 alle 2.30

Casa dei Diritti “don Gallo” è uno squat in via Tommaseo, 90 a Padova. Tra le loro varie attività ci sono: Counseling Desk sui diritti dei migranti, lavoro, affari interni, permesso di soggiorno; Scuola Italiana 'Libera La Parola'; la Cycle Store; The Social Garden "NO BORDER"; Il progetto Panche; La squadra di calcio

Questo deve essere verificato: gli squat appaiono e scompaiono

Vicenza

https://www.facebook.com/welcomerefugeesvicenza/

Bassano del Grappa (VI)

Associazione Casa a colori, Bassano del Grappa (VI)

Viale Scalabrini, 3 36061 Bassano del Grappa (VI) e Piazzetta Poste, 1 36061 Bassano del Grappa (VI) Tel e Fax 0424504160 Mail [email protected] Aiuta i fratelli migranti. Organizzazione cattolica. Istituito per cercare di risolvere il problema abitativo con la creazione di primo e secondo centro di accoglienza, si è successivamente impegnato nella formazione e nell'istruzione interculturale offrendo corsi di alfabetizzazione e collocamento e la protezione degli immigrati aprendo un banco informazioni. 

Link utili Italia Friuli Venezia Giulia, informazioni locali, capoluogo, città e regioni

13c. FRIULI VENEZIA GIULIA

Gorizia

Pordenone

Rete solidale di Pordenone https://www.facebook.com/retesolidalepn/ Arbitro: Luigina Perosa +39 3405958339

Udine

Ospiti in arrivo https://www.facebook.com/ospitinarrivo/ Via Bertaldia 38, 33100 Udine (Italia) [email protected] 

Link utili Italia, Trentino Alto Adige, informazioni locali, capoluogo, città e regioni

TRENTINO ALTO ADIGE

Trento

Cinforma Immigrazione

Il Centro Informazioni sull'immigrazione è un'unità operativa dell'Assessorato alla Salute e Solidarietà Sociale della Provincia Autonoma di Trento, ed è il Centro per l'immigrazione come punto di riferimento per cittadini stranieri e italiani, nonché per enti pubblici e privati.

Gli uffici di Cinformi sono aperti al pubblico presso:

Trento (copre anche Pergine Valsugana)
dal lunedì al venerdì
dalle 09.00 alle 13.00 il giovedì fino alle 15.00
Via Lunelli, 4 (mappa)
Telefono 0461 491888, Fax: 0461 491899

Rovereto
Lunedi al Giovedi
da 15.00 a 18.00
Corso Rosmini, 92 - piano terra
Telefono 0464 750308

Riva del Garda
il Mercoledì
da 08.30 a 12.30
Via S. Nazzaro, 47 - c / o Cooperativa Arcobaleno (mappa)
Telefono 334 6815670

Borgo Valsugana
il lunedì
dalle 8.30 alle 12.30
Piazzetta Ceschi, 1 - c / o Comunità Valsugana e Tesino
Telefono 334 6810675



Cavalese
il martedì (eccetto l'ultimo martedì del mese)
da 08.30 a 12.30
Via Bronze, 8 / A (terzo piano)
Telefono 334 6815670

Cles (copre anche Malè)
di mercoledì 

dalle ore 8.30 alle ore 12.30 

Via Pilati, 17 - c / o Comunità Valle del Non 

Telefono 0463 601626 

Primiero S. Martino di Castrozza 

il terzo giovedì del mese 

dalle ore 9.30. 11.30
Via Guadagnini, 21 - c / o Condominio Genzianella
Telefono 0439 763196

Pozza di Fassa
l'ultimo lunedì del mese
da 09.00 a 13.00
Via Strada de Meida, 23 - utilizzo
cellula. 0462 763102

http://www.cinformi.it

Centro Sociale Bruno 

Sostengono la parità di diritti per migranti e rifugiati.

Via Lungadige S.Nicolò, 4

Piedicastello | Trento

https://csbruno.org/ 

Twitter https://twitter.com/csabruno

Facebook https://www.facebook.com/centro.bruno/ 

Bolzano - Bozen

Centro di accoglienza per rifugiati in transito si trova al piano terra dell'edificio "Conte FJ Forni" in Via Renon a Bolzano. Il Centro accoglie rifugiati e rifugiati in transito e i loro familiari. Si tratta di una struttura residenziale temporanea aperta ai rifugiati per periodi non superiori a 30 giorni consecutivi. Nei periodi in cui nessun rifugiato usufruisce della struttura, o quando ci sono posti liberi, le donne senzatetto UE ed extra UE sono ospitate presso la struttura in stanze dedicate, con precedenza data ai cittadini UE della Provincia o Città di Bolzano. ospitare fino a 20 persone in cinque stanze. L'ammissione alla struttura da parte degli utenti rifugiati è autorizzata dall'Ente Gestore, su deferimento del Servizio di Consulenza per i Rifugiati di Caritas-Bolzano, mentre l'ammissione delle donne senza dimora nell'area della struttura a loro riservata è deliberata con decisione motivata dell'Ente Gestore. 

La struttura offre:

    • Assistenza residenziale diurna e notturna (24 ore su 30) per periodi non superiori a 20 giorni consecutivi per un totale di XNUMX posti letto
  • Servizio colazione e pasti (mezzogiorno e sera)
  • Disponibile servizio di cura e igiene personale
  • Kit per l'igiene personale dove gli utenti non hanno tali articoli
  • Abbigliamento di base in caso di necessità
  • Mediazione culturale in caso di necessità.

Direzione: ATI 'River Equipe' Soc. Coop. / 'Volontarius' Associazione di Volontariato, Via Renon 31, Bolzano, Piano terra edificio 'Casa Conte FJ Forni', Tel. 0471 40 23 38 (linea dedicata 24 ore su 0471) per minori, per volontari, per prostitute, per senzatetto / rifugiati / rifugi di emergenza, per la protezione contro la discriminazione. Tel diretto: 052038 0471 Fax: 052039 XNUMX E-mail: [email protected] e [email protected]

Web: www.volontarius.it; www.riverequipe.it

Gestiscono anche il Centro per i rifugiati presso l'ex caserma Gorio http://www.aziendasociale.bz.it/en/centro-profughi.asp 

Link utili Italia, visti, asilo, documenti di viaggio, passaporti, carte d'identità

Panoramica dei diritti e del processo di asilo in italia

Inglese - http://www.w2eu.info/italy.en/articles/italy-asylum.en.html 

Arabo - http://bit.ly/2hlmk9F 

Francese - http://bit.ly/2jQd52a 

Farsi - http://bit.ly/2wGmxeA 

Un buon diritto

È una Organizzazione non governativa (ONG) a Roma, Italia. A Buon Diritto è un'associazione per le libertà civili costituita nel giugno 2001 allo scopo di promuovere questioni di grande importanza pubblica relative all'esercizio dei diritti, che sono riconosciute dal nostro sistema giuridico ma non adeguatamente protette, o il cui riconoscimento è inadempiente, opposto o ostacolato nella pratica reale. 

L'associazione lavora per sensibilizzare l'opinione pubblica su queste domande e contribuire a introdurle nella sfera del dibattito politico-parlamentare, seguendo gli effetti di queste azioni in termini di legislazione e orientamento collettivo. A Buon Diritto dedica grande attenzione ai temi dell'immigrazione, della privazione della libertà, della fine della vita e della libertà di scelta nelle cure mediche.

Sito web https://www.abuondiritto.it/en

Facebook https://www.facebook.com/abuondiritto 

Via Trebbia 3

ƒRoma, Italia

Telefono 06 8535 6796

Senza Asilo

'SenzaAsilo' nasce da operatori, istituzioni e cittadini che a vario titolo prestano il proprio impegno nei progetti di sostegno sociale dei rifugiati e che quotidianamente si confrontano con il continuo aumento del rifiuto delle richieste di asilo da parte delle Commissioni Territoriali. 

I richiedenti asilo ospitati nei centri di accoglienza realizzano gravosi progetti di integrazione lavorativa che spesso portano alla concreta possibilità di avere un lavoro stabile ed autonomia economica. Purtroppo, a seguito del rigetto della domanda di asilo, "cadono" sottoterra, vedono il loro percorso annullato e diventano "invisibili": non possono lavorare, non possono essere curati, non possono affittare una casa.

http://www.senzaasilo.org 

CIR RIFUGIATI

Presente in 8 regioni italiane (Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Lazio, Puglia, Calabria, Sicilia) con informazioni informative e socio-legali sbocchi finanziati attraverso accordi speciali con le autorità locali e nell'ambito di progetti specifici. A Roma, oltre alle normali attività presso la sede, forniamo assistenza legale ai migranti in transito in zona Stazione Tiburtina - nel presidio informale 'Baobab' - dove sono presenti persone escluse dal sistema di accoglienza nei primi due centri 'Tom' e 'Jerry' che accolgono complessivamente 20 minori stranieri non sposati e alla reception centro 'La Casa' gestito dal Ce.IS Don Mario Picchi. Stiamo conducendo attività di monitoraggio sul cosiddetto "approccio hotspot" dell'Unione europea e di orientamento e informazione 

Indirizzo: Via del Velabro 5 / A

00186 Roma (RM) tel. + 39 06 69200114 [email protected] 

http://www.cir-onlus.org/ 

Avvocato di strada

Protezione legale gratuita per i senzatetto. Il più grande studio legale italiano (e anche il meno costoso). Dov'è: http://www.avvocatodistrada.it/sedi-locali/ con orario di disponibilità e indirizzi solo in italiano. 

Guida per le persone che vivono in strada
https://www.avvocatodistrada.it/wp-content/uploads/2019/02/dove-andare-per-20172.pdf 

Collegamenti con l'Italia, minori non accompagnati, giovani, bambini

Sono previste misure di protezione per i minori non accompagnati trovati nel paese. Recentemente è cambiata la legge sulla protezione dei minori non accompagnati in Italia. Il Decreto Ufficiale del Ministero dell'Interno del 27 aprile 2017 garantisce ai minori il diritto di essere accolti. Il Fondo nazionale per le politiche ei servizi di asilo (FNPSA) finanzierà i progetti dei Comuni sotto l'egida del Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati (SPRAR).

MSNA - Minori stranieri non accompagnati
http://minoristranierinonaccompagnati.blogspot.it/

L'immagine di copertina sopra è stata scattata da qualche parte vicino a San Marco a Venezia, in Italia. fotografato da Cristina Gottardi on Unsplash