Italia: come richiedere protezione internazionale?

Nel caso in cui desideri chiedere asilo o protezione internazionale in Italia, questo articolo è utile per te. Abbiamo spiegato i passaggi necessari e dove richiedere asilo. Inoltre, finalmente, abbiamo fornito alcuni link utili. 

Dove puoi candidarti

Migliaia di persone migrano in Italia. Richiedere asilo è molto più semplice, poiché esiste un solo modo per richiederlo. Per richiedere asilo, puoi presentare la tua domanda di asilo solo in due posti. Può essere alla Questura regionale o (Questura) o alla Questura di frontiera. Tuttavia, è anche possibile che, in alcuni casi, gli interpreti per dialetti meno popolari non siano disponibili presso la questura (Ufficio Immigrazione della Polizia). Tutti i ricorrenti hanno il diritto di ottenere tutte le informazioni sui loro diritti. È responsabilità della polizia ricordare al ricorrente i suoi diritti e altri doveri. Quando i migranti arrivano in Canada, devono presentare domanda di asilo entro otto giorni. Devono rivolgersi alle autorità interessate in questo periodo. All'arrivo, un agente prenderà i tuoi dati, le impronte digitali e le foto. Le informazioni sono necessarie in quanto prescritte dal diritto internazionale. Richiede alle autorità di controllare un migrante per richiedere asilo e per richiedere protezione internazionale. Inoltre, se alla fine vengono rifiutati per la richiesta, devono comunque fornire informazioni. È preferibile utilizzare per il loro argomento il prima possibile.

Dopo aver presentato la domanda, il richiedente deve sottoporsi ad alcuni controlli. Se la richiesta di asilo del richiedente è stata approvata, è necessario che si presenti per il colloquio. Il Comitato Nazionale sostiene il colloquio per la protezione dell'asilo (Commissione Nazionale per il diritto di asil). Il richiedente deve rilasciare questo colloquio entro 30 giorni dall'approvazione della sua richiesta. Durante il colloquio, il richiedente deve rispondere ad alcune delle domande fondamentali per le richieste di asilo. Ai ricorrenti verranno poste domande come "se lei o lui è fuggito dal loro paese di origine". Dopo il colloquio, la decisione richiederà circa tre giorni feriali. Mentre la procedura di asilo è in corso, il richiedente non può lasciare l'Italia.

Secondo la legge italiana, all'arrivo è possibile richiedere asilo alla Polizia di Frontiera. Ma nel caso tu sia già in Italia, puoi andare all'Ufficio Immigrazione della Polizia e presentare lì il tuo modulo. Lì devi rilasciare una dichiarazione scritta o orale dicendo che vuoi la protezione dell'asilo. Tuttavia, chiederai a un interprete di tradurre tutto ciò che accade lì. Nel caso in cui non te ne venga dato uno, puoi chiedere immediatamente.

Come fare domanda

Dopo la compilazione del modulo e il processo di registrazione, devi fornire le tue impronte digitali. A parte il tuo, potrebbero prendere l'intera famiglia le impronte digitali. Inoltre, faranno fotografie del record. Basta solo per tua informazione, il processo di rilevamento delle impronte digitali e di fotografia è chiamato “Fotosegnalamento” in italiano. Nel caso tu non abbia un indirizzo in Italia. Quindi non dovrebbe influire sulla tua idoneità alla protezione internazionale. Tuttavia, nel corso del 2016 molti candidati in tutta Italia sono stati negati richieste di asilo solo perché non avevano un indirizzo. Esistono vari altri programmi in cui è possibile richiedere asilo. Circa sei di loro sono disponibili per questo:

  • Procedura regolare
  • Procedura accelerata
  • Procedura di ammissibilità
  • Procedura di confine
  • Procedura immediata
  • Procedura Dublino

Diagramma di flusso di base per le diverse procedure di asilo.

diagramma di flusso per la procedura di asilo

Poiché molte delle autorità coinvolte nel trattamento di una domanda. In ogni fase, è necessario seguire determinate regole e regolamenti delle diverse agenzie responsabili. La domanda inizialmente può essere presentata solo tramite l'Ufficio Confini o Territoriale solo come sopra specificato. Ci sono diverse fasi per diversi scenari. Tutte le fasi sono per procedure diverse. In qualità di rifugiato, puoi anche presentare ricorso contro la decisione, se non sei soddisfatto o soddisfatto della decisione 

Fase della procedura

Autorità competente (EN)

Autorità competente (IT)

Utilizzo:

 

 

  • Al confine

Polizia di frontiera

Polizia di Frontiera

  • Sul territorio

Ufficio immigrazione, polizia

Ufficio Immigrazione, Questura

Dublino

Unità Dublino, Ministero dell'Interno

Unità Dublino, Ministero dell'Interno

Determinazione dello status di rifugiato

Commissioni Territoriali per il Riconoscimento della Protezione Internazionale

Commissioni Territoriali per il Riconoscimento della Protezione Internazionale

Appello

Corte civile

Tribunale Civile

Appello in avanti

Corte di Cassazione

Corte di Cassazione

Applicazione successiva                                     

Commissioni Territoriali per il Riconoscimento della Protezione Internazionale

Commissioni Territoriali per il Riconoscimento della Protezione Internazionale

 

Procedura di frontiera

In base all'emendamento del 2018, dopo essere arrestato per eludere o tentare di sottrarsi ai controlli di frontiera, il processo di frontiera è stato istituito per i richiedenti che presentavano una domanda di asilo direttamente alla frontiera o nelle zone di transito. I richiedenti asilo che provengono da uno specifico Paese di origine protetto non sono soggetti alla procedura di frontiera. In questo caso è possibile eseguire l'intera procedura direttamente alla frontiera o nella zona di transito.

Con decreto ministeriale del 5 agosto 2019, le zone di confine e di transito hanno stato designato per l'esame accelerato delle domande di asilo. Con decreto del Ministro degli Affari Esteri del 4 ottobre 2019 e d'intesa con il Ministero dell'Interno e il Ministero della Giustizia, l'elenco dei Paesi di origine sicuri è stato adottato. Copre Albania, Algeria, Bosnia ed Erzegovina, Capo Verde, Ghana, Kosovo, Marocco, Montenegro, Senegal, Serbia, Tunisia, Ucraina e Macedonia del Nord.

L'appello davanti al Tribunale Civile

Il Decreto di Processo prevede un'occasione per un richiedente asilo di presentare ricorso dinanzi al Tribunale Civile competente (Tribunale Civile) contro una sentenza delle Commissioni Territoriali che nega la richiesta, concedendo protezione locale invece dello status di rifugiato, o chiedendo una residenza di protezione superiore permesso invece di concedere protezione straniera.

Decisione 

Entro 4 mesi, il tribunale civile può negare il ricorso o concedere protezione straniera al richiedente asilo. Dall'entrata in vigore del decreto-legge 13/2017, il processo di ricorso è notevolmente accelerato.

Non sono disponibili informazioni sulla durata approssimativa del processo di appello per il 2019. Tuttavia, dal 2019, secondo quanto riportato da ASGI, i Tribunali civili hanno programmato le udienze per l'asilo per il 2021 o addirittura per il 2022 in alcuni casi. E quelle audizioni già previste nel 2020 sono state ritardate di un anno o due. Ciò avrà un enorme effetto sulla durata complessiva dei procedimenti.

Processo di intervista

Dopo aver completato tutte le formalità, devi rilasciare un colloquio. La Commissione Territoriale prenderà la vostra consultazione. Chiamato anche come Territoriale per il Riconoscimento della Protezione Internazionale in italiano. Devi aspettare fino a quando non ottieni un programma per il colloquio.
Le sedi delle Commissioni Territoriali sono: Ancona, Bari, Bologna, Brescia, Cagliari, Caserta, Catania, Crotone, Firenze, Foggia, Lecce, Milano, Palermo, Roma, Salerno, Siracusa, Torino, Trapani, Trieste e Verona. Clic qui per vedere un elenco completo.

Quanto tempo ci vuole

La Commissione Territoriale, secondo la normativa italiana, interroga il richiedente entro 30 giorni dal ricevimento della domanda e poi decide entro tre giorni lavorativi.

Ma in pratica, questo non accade mai. Inoltre, varia da questura. In generale, le persone devono aspettare da 6 mesi a un anno essere intervistato dopo aver presentato il loro C3. Dai un'occhiata ai link qui sotto. Potresti trovare alcune cose utili. Puoi anche chiedere aiuto alle ONG locali per chiedere asilo. 

Usa collegamenti completi

https://canestrinilex.com/en/readings/international-protection-in-italy-asylum-humanitarian-assistance/

https://www.refworld.org/pdfid/596787734.pdf

https://www.asylumineurope.org/reports/country/italy/asylum-procedure/procedures/registration-asylum-application

http://www.integrazionemigranti.gov.it/en/international-protection/Pages/default.aspx

http://www.nosapo.com/italy-asylum-process

506 Visto